≡ Menu

Rimedi naturali per emorroidi

ATTENZIONE: Soffri di emorroidi di 3° o 4° grado e stai pensando di farti operare?

Nuova ricerca indipendente svela perché i normali farmaci per emorroidi e l’intervento di emorroidi non curano le emorroidi in maniera definitiva.

Clicca qui e scopri il rimedio naturale per la cura delle emorroidi

Le emorroidi sono cuscinetti ricchi di vasi sanguigni presenti nel canale anale, quando aumenta la pressione sanguigna nella zona del retto le vene si ingrossano formando le emorroidi.

rimedi naturali

Un aumento di pressione dei vasi può avere varie origini come ad esempio se si soffre di stitichezza, si è in gravidanza, si pratica sesso anale, si è in sovrappeso, si sollevano pesi o si soffre di diarrea per periodi di tempo prolungati.

I sintomi più comuni delle emorroidi sono il sanguinamento anale e tracce di sangue rosso vivo sulla carta igienica. Altri sintomi possono essere dolore durante l’evacuazione, bruciore e prurito nella zona attorno all’ano.

Esistono molti tipi di terapie differenti per le emorroidi, si parte dai farmaci topici e pomate per il trattamento delle emorroidi passando dai rimedi naturali e cure omeopatiche per terminare con interventi ambulatoriali e chirurgici.

Rimedi omeopatici per le emorroidi

Sia le emorroidi interne che esterne possono essere curate con i rimedi omeopatici. Il loro scopo è quello di ridurre l’infiammazione delle vene nel retto e decongestionare le emorroidi.

Un cambiamento nelle abitudini alimentari è essenziale se si ha intenzione di seguire una cura omeopatica per il trattamento delle emorroidi,nello specifico aumentare l’apporto di fibre e aumentare l’idratazione.

Le fibre contribuiscono ad ammorbidire le feci e l’acqua mantiene un buon livello di idratazione nel corpo.

La caffeina causa disidratazione e stitichezza e dovrebbe essere limitata. Gli alcolici sono da evitare quando si soffre di emorroidi perchè possono portare a diarrea che infiammerà ancora di più le emorroidi.

Curare le emorroidi con rimedi naturali (della nonna)

Psillio

psillio

Il psillio (plantago psyllium) è una pianta officinale diffusa nel bacino del Mediterraneo e nel Medio Oriente che viene coltivata principalmente perchè i suoi semi contengono al loro interno una mucillagine che al contatto con l’acqua aumenta di volume creando un potente lassativo naturale.

Il gel che si forma aumenta il volume e ammorbidisce la massa fecale facilitando lo svuotamento e la defecazione perchè stimolano la peristalsi senza irritare l’intestino. La mucillagine ha anche proprietà antinfiammatorie e lenitive.

Uso e dosi

1-2 cucchiaini di semi lasciati macerare in un bicchiere d’acqua mezz’ora prima del pasto serale oppure lasciar macerare la notte e bere il tutto la mattina a stomaco vuoto. Bisogna assumere molta acqua con lo psillio altrimenti assorbirà quella presente nell’intestino provocando secchezza e stitichezza.

Perchè funziona

Le emorroidi sono causate da stipsi anche cronica o da uno sforzo prolungato durante l’evacuazione. I semi di psillio sono indicati quando si vuole facilitare lo svuotamento dell’intestino o ammorbidire le feci come nel caso delle emorroidi.

Precauzioni

Ogni volta che si inseriscono delle fibre in una dieta è necessario aumentare l’apporto di acqua altrimenti le fibre possono aggravare la stitichezza al posto di ridurla. E’ consigliabile bere almeno 8 bicchieri di acqua ogni giorno e limitare l’assunzione di caffè ed alcool.

Camomilla

camomilla

La camomilla è uno dei rimedi omeopatici più utilizzati ed apprezzati al mondo per le sue proprietà antinfiammatorie e calmanti. La camomilla se usata esternamente è indicata per ogni tipo di irritazioni o ferite della pelle. I lavaggi anali hanno azione emolliente e decongestionano le emorroidi.

Uso e dosi

Unguento: si applica direttamente sulle emorroidi ogni volta che si vuole alleviare il dolore.

Lavaggi: Per ottenere sollievo immediato con un semicupio alla camomilla si versa dell’acqua bollente su una manciata di fiori di camomilla. Si lascia riposare fino a che l’acqua non diventa tiepida e lo si versa nel bidet. Stare a mollo o fare impacchi direttamente sulla zona da trattare per 15-20 minuti.

Perchè funziona

La camomilla è un antinfiammatorio, ha un effetto calmante sul tessuto irritato, riduce il bruciore ed il prurito.

Precauzioni

L’unica controindicazione all’impiego della camomilla si ha nei casi di allergia alla stessa

Semicupio

semicupio
Un semicupio è semplicemente un bidet riempito di acqua tiepida dove tenere a mollo la zona del basso ventre.

Uso

Riempire il bidet con acqua calda ma non bollente, aggiungere sale inglese o anche oli essenziali come l’olio di lavanda o ginepro per ridurre l’infiammazione delle emorroidi.

Restare a mollo per circa 20 minuti.

Asciugarsi senza strofinare con un panno di cotone.

Ripetere per 2-3 volte al giorno a seconda della necessità.

Perchè funziona

Il semicupio funziona perchè pulisce la zona infiammata, rilassa lo sfintere e accelera la guarigione. Inoltre offre sollievo immediato dal dolore e prurito causato dalle emorroidi.

Precauzioni

Dopo un semicupio alzarsi lentamente. L’acqua tiepida può causare una dilatazione dei vasi sanguigni che può dare un momentaneo senso di vertigine.

ATTENZIONE: Soffri di emorroidi di 3° o 4° grado e stai pensando di farti operare?

Nuova ricerca indipendente svela perché i normali farmaci per emorroidi e l’intervento di emorroidi non curano le emorroidi in maniera definitiva.

Clicca qui e scopri come curare le emorroidi senza operazione