≡ Menu

Sintomi delle emorroidi

ATTENZIONE: Soffri di emorroidi di 3° o 4° grado e stai pensando di farti operare?

Nuova ricerca indipendente svela perché i normali farmaci per emorroidi e l’intervento di emorroidi non curano le emorroidi in maniera definitiva.

Clicca qui e scopri il rimedio naturale per la cura delle emorroidi

I sintomi più frequenti delle emorroidi sono il sanguinamento anale, prurito accompagnato da senso di ano umido, dolore ed in genere bruciore. Le emorroidi si dividono in due categorie principali, emorroidi esterne ed emorroidi interne.

Sintomi delle emorroidi esterne

sintomi delle emorroidiLe emorroidi esterne si sviluppano all’esterno del canale rettale e per questa ragione di solito sono semplici da identificare.

Si presentano come un grumo ricoperto da pelle molto sensibile che fuoriesce dall’ano.

Le emorroidi esterne infiammate sono di colore rosso mentre le emorroidi trombizzate sono di colore bluastro.

Le emorroidi esterne possono rendere difficoltose azioni normali quali il sedersi, camminare e anche lo sdraiarsi a seconda di quanto sviluppata è l’emorroide. Le dimensioni delle emorroidi sono variabili da un’unghia di un mignolo ad una pallina da golf nei casi più gravi.

Sintomi delle emorroidi interne

Il sintomo più comune delle emorroidi interne è il sanguinamento rettale.

La presenza di sangue rosso vivo nelle feci o tracce di sangue sulla carta igienica o sulle pareti del water, prurito anale, sensazione di corpo estraneo all’interno dell’ano e dolore sono tutti sintomi di possibili emorroidi interne.

Dalle emorroidi interne fuoriesce del muco che venendo a contatto con la pelle dell’ano crea il prurito e l’irritazione della zona attorno all’ano.

La sensazione di corpo estraneo o il bisogno di evacuare è dovuto al fatto che se l’emorroide interna è prolassata sollecita le terminazioni nervose nella zona anale. In generale più è grande l’emorroide più è fastidiosa la sensazione di corpo estraneo.

Le emorroidi interne causano dolori molto forti solo se prolassano completamente o in caso di emorroidi strozzate.

Diagnosi delle emorroidi

Anche se le emorroidi sono un problema comune non dovrebbero mai essere sottovalutate uno dei metodi più efficaci per capire se si hanno le emorroidi è controllare le feci.

La forma, il colore, la consistenza, la dimensione e frequenza delle feci possono farti capire molto sul tuo stato di salute.

  • Colore

    • feci gialle: possono indicare un funzionamento irregolare del fegato infatti quando il fegato non produce bile, le feci spesso diventano giallognole
    • feci verdi: anche se molte verdure sono verdi, può essere un segno di digestione irregolare
    • feci nere: indicano un possibile sanguinamento interno, contattare il medico
    • feci marroni: feci normali
  • Forma

    • è normale quando è schiacciata all’estremità perchè ha preso la forma dell’ultimo tratto di intestino.
  • Consistenza

    • una consistenza sana è quella di una zolla di terra bagnata
    • feci dure: indicano uno scarso apporto di fibre ed acqua
  • Misura

    • la misura è direttamente proporzionale a quanto si mangia, in media si evacuano 50g alla volta

Esami per emorroidi

  • Esame rettale digitale

    • è l’esame più comune, il dottore con un guanto lubrificato verificala presenza di emorroidi
  • Anoscopio

    • se il medico lo ritiene opportuno userà un tubo luminoso da inserire nell’ano per osservare meglio l’area del retto.
  • Proctoscopio

    • per un’ispezione ancora più dettagliata si utilizza un proctoscopio che permette al medico di osservare l’intera area del retto e qualsiasi tipo di formazioni al suo interno.
  • Endoscopia

    • si inserisce nell’ano un tubo munito di luce e videocamera che consente al dottore di analizzare la parte terminale del colon
  • Colonscopia

    • lo stesso tubo munito di luce e videocamera viene usato per analizzare il colon nella sua interezza, il paziente è sotto anestesia.

Come curare le emorroidi?

Una volta identificati i sintomi delle emorroidi è estremamente importante trattarle il più rapidamente possibile. Rimandare il trattamento delle emorroidi può farle degenerare fino al punto in cui si rende necessario l’intervento chirurgico.

I principali rimedi per il trattamento e la cura delle emorroidi sono:

  1. Farmaci topici come creme e pomate per emorroidi. Questa soluzione può essere utile per attenuare il gonfiore ed il dolore delle emorroidi ma deve essere vista solo come un rimedio temporaneo. Le creme prescritte non hanno effetti duraturi nella cura delle emorroidi e possono anche causare una sensazione di bruciore quando applicate, specialmente nel caso di emorroidi interne.
  2. Intervento ambulatoriale o chirurgico. I prezzi di un intervento di emorroidi sono variabili in base al tipo di operazione e se si decide di essere visitati ed operati in strutture private. Il decorso post operatorio nel caso di emorroidectomia può essere molto doloroso e può richiedere fino a 4 settimane per ritornare alle normali attività
  3. La terza opzione è curare le emorroidi con rimedi naturali. Non presentano effetti collaterali e sono la soluzione più economica.
ATTENZIONE: Soffri di emorroidi di 3° o 4° grado e stai pensando di farti operare?

Nuova ricerca indipendente svela perché i normali farmaci per emorroidi e l’intervento di emorroidi non curano le emorroidi in maniera definitiva.

Clicca qui e scopri come curare le emorroidi senza operazione