Scleroterapia: le esperienze degli operati

Valutazione

4 positive / 3 negative

Hai subìto un intervento di scleroterapia?
Clicca qui e lascia la tua testimonianza!

Considera questi criteri quando lasci una valutazione per il tuo intervento di scleroterapia:

Dolore

L’intervento è stato doloroso?
1 stella (molto doloroso) – 5 stelle (indolore)

Recupero

I tempi di recupero nel post-operatorio sono stati rapidi? Complicanze?
1 stella (4 settimane o più) – 5 stelle (tempi di recupero rapidi – 24/48h)

Efficacia

L’intervento è stato efficace? I risultati ottenuti sono soddisfacenti?
1 stella (insoddisfazione totale) – 5 stelle (soddisfazione totale)

9 testimonianze… lascia la tua
  • Silvia #

    Emorroidi di terzo grado con un prolasso. Dolore post scleroterapia atroce ma solo per una settimana, gestibile dal terzo giorno con comuni farmaci antidolorifici. Ne vale davvero la pena se il risultato persiste così. Prolasso svanito. Emorroidi interne considerevolmente ridotte al punto da non sentirne più la presenza.

    • Fabrizio #

      Può darsi che il chirurgo sia stato un po’ rude. La scleroterapia da qualche sintomo ma non è atroce.

  • Gianni #

    Soffrivo di un severo prolasso di terzo grado, emorroidi grosse da qualche anno.
    Operazione indolore. Dopo qualche ora intenso dolore gestito efficacemente con antinfiammatorio (OKI). Per 10 giorni forte bruciore (decrescente giorno dopo giorno) per alcune ore dopo l’evacuazione, gestito efficacemente con antinfiammatorio in supposte (INDOXEN). Da allora fino ad oggi (10 giorni), nessun farmaco, nessun dolore o bruciore, a volte solo lieve prurito, non c’è prolasso emorroidario. Spero che il confort ritrovato duri il più possibile, continuerò a controllare la dieta. Al ripresentarsi dei sintomi potrò far sclerotizzare di nuovo.

  • Antonio #

    Posso testimoniare l’efficacia di questa tecnica a distanza di circa 7 mesi dall’intervento. Assolutamente indolore, nessun fastidio post intervento che dura circa 10 Min. Assoluto benessere ritrovato per emorroidi interne di 2 grado con sanguinamento di grado severo che mi aveva provocato una importante anemia.

  • Anna #

    Ho fatto le sclerosanti per emorroidi interne con prolasso, la procedura non è stata dolorosa mentre il post intervento purtroppo sì. Prima ho avuto dei dolori dove sono state eseguite le punture e dopo 10 giorni del trattamento si è infiammato tutto con la fuoriuscita di emorroidi, dolore e bruciore ed ora prendo pentacol 500 gel per ridurre l’infiammazione. Purtroppo invece di risolvere ho solo peggiorato la situazione. Spero di non aver fatto altri danni all’interno del ano.

  • Primo #

    Ho effettuato due iniezioni a distanza di 1 mese di mousse sclerosante Atossisclerol 3% a due emorroidi interne. L’iniezione non è indolore ma dura pochi secondi. Il post iniezione è senza dolore. Risultati:ZERO. Le emorroidi non sono state sclerosate e sanguinano ancora periodicamente. Ho sospeso la terapia per decidere il da farsi.

  • Elisa Cravotta #

    Dopo un visita proctologica per emorroidi di secondo grado avverto una sensazione di peso e bruciore moderato. Ho fatto una sola puntura, sono passati due giorni e ho ancora bruciore, mi chiedo se è normale.

  • Luca #

    Eseguito intervento ad agosto 2020 per perdite di sangue anche importanti durante la defecazione. Emorroidi Interne mai doloranti ma il sangue era un gran problema. Intervento assolutamente indolore. Più emorroidi coinvolte ma non ho sentito alcun dolore o fastidio, nè durante nè immediatamente dopo. Dal giorno seguente si è presentato un bruciore e pesantezza che è andato scomparendo nel giro di una settimana. Ad oggi devo ripetere intervento in quando se ne sono formate altre e le perdite hanno ripreso. Purtroppo la recidività, per i soggetti che sono portati a soffrire di questi problemi, è molto alta e quasi certa.

  • Cristian #

    Nel 2017 ho fatto l’intervento con la tecnica HeLP per emorroidi di II/III grado, in un ospedale lombardo. Soffrivo di frequenti sanguinamenti durante l’evacuazione che avevano causato una grave anemia.
    L’intervento è stato indolore, sia durante l’operazione che immediatamente dopo, ma non ha portato i risultati sperati.
    La situazione nel tempo è peggiorata, così a inizio del 2021, sotto consiglio di un amico medico, ho deciso di provare un’altra tecnica “indolore” la scleroterapia.
    La terapia consiste in iniezioni di liquido sclerosante, nel mio caso 5, a distanza di circa una settimana una dall’altra, e posso dire che dopo la prima iniezione (dopo una settimana) la situazione è nettamente migliorata e non ho avuto più sanguinamenti.
    Completata la scleroterapia è rientrato anche il prolasso e posso dirmi veramente soddisfatto.

Valutazione